Il Dott. Raffa incontra gli studenti del “Bufalino” per parlare di nuove dipendenze digitali

Pubblichiamo la relazione redatta in modalità collaborativa dagli alunni della Classe 3A, sotto la supervisione del Prof. Schembari, sull’incontro del Dott. Raffa con gli studenti del “Bufalino” a proposito delle nuove dipendenze digitali. 

Giorno 13 ottobre, presso l’auditorium dell’Istituto comprensivo “G. Bufalino” di Pedalino, gli studenti del “Bufalino” di Pedalino hanno assistito ad un incontro con il pedagogista Dott. Giuseppe Raffa sul tema delle nuove dipendenze digitali.

Il dottore ha spiegato che i dipendenti dagli apparecchi tecnologici si possono considerare                             come “tossici senza assunzione fisica di droghe” e ha parlato di smartphone come se fossero diventati delle protesi indispensabili per molte persone.

Fra i ragazzi nati nell’era digitale, i cosiddetti “nativi digitali”, si è riscontrato un problema riguardante l’incapacità di attenzione. Il dottore ha parlato agli alunni di internet addiction, cioè della dipendenza da internet che crea crisi di astinenza e i cui sintomi possono essere depressione, irascibilità e disturbo del comportamento.

Inoltre si è parlato di “seconda vita”, un fenomeno sociale che riguarda in particolare alcuni ragazzi giapponesi, i cosiddetti hikikomori, che non escono più di casa a causa della loro dipendenza dalla tecnologia.

Un altro problema riscontrato tra chi abusa dell’utilizzo della tecnologia, in particolare tra i giovani, è quello legato alle ore “rubate” al riposo. Molti giovani dormono sempre meno perché l’utilizzo costante di dispositivi tecnologici li tiene svegli. Questa mancanza di riposo è molto dannosa, infatti essa può essere causa di molte malattie.

L’abuso di tecnologia può recare con sé anche altri disturbi come per esempio la nomofobia, ovvero il terrore di non essere raggiungibili al cellulare e la paura incontrollata di rimanere sconnessi dal contatto con la rete.

Un altro problema molto grave e purtroppo attuale di cui si è parlato è quello della ludopatia che è connesso anche all’utilizzo dei dispositivi tecnologici e della rete. Infatti, grazie a questi, le possibilità di poter cadere nella tentazione di scommettere e giocare denaro, si sono moltiplicate a dismisura e ciò costituisce un rischio costante per le persone più fragili.

Altro problema di cui si è dibattuto è il fenomeno del cosiddetto sexting, ovvero la trasmissione in rete di immagini o video di contenuto intimo.

Il Dott. Raffa si è poi soffermato a parlare di alcuni disturbi che lo stare troppo connessi può recare alla nostra salute come il rischio trombosi dovuto alla mancanza di movimento, allo stare troppo tempo seduti davanti al computer, che può essere causa di malattie anche molto gravi.

Infine il Dott. Raffa ha parlato anche dei rischi legati alla sfera delle relazioni sociali in rete (pedofilia, revenge porn e grooming) dandoci qualche semplice ed utile suggerimento per un utilizzo corretto dei social network, ad esempio quello di non fornire informazioni personali a persone sconosciute.

Abbiamo appreso quindi alcuni fenomeni sociali legati ad un uso illegale dei social network come per esempio il “Revenge porn”, ovvero la vendetta di ex-fidanzati che consiste nel mettere in rete foto o video con contenuti riservati o intimi; o ancora il “Grooming”, ovvero quando gli adulti cercano di adescare i più giovani in Internet tramite tecniche di manipolazione psicologica con l’obiettivo di superarne le resistenze e ottenerne la fiducia per abusarne sessualmente.

Si è anche parlato di Thiscrush, un nuovo social network che si basa sugli insulti violenti e a sfondo sessuale fatti in modo anonimo, che mette a rischio molti adolescenti.

Concludendo, si può dire che l’incontro con il Dott. Raffa è stato molto utile perché ci ha fatto conoscere alcuni rischi legati all’uso della rete ed è stato molto utile perché crediamo che la conoscenza sia il primo passo verso un uso più consapevole e ragionato delle nuove tecnologie, evitando il rischio di una loro demonizzazione tout court.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

w

Connessione a %s...